Allattamento

Conservazione del latte materno

Spesso si esita a conservare il latte materno, quasi si trattasse di un liquido talmente delicato dann essere in grado di mantenersi quanto il latte artificiale o pastorizzato.

Se le procedure per estrarre il latte sono state eseguite attentamente, osservando le principali norme di igiene, il latte materno è quanto di più sicuro puoi mettere da parte per il tuo bambino.

Non tutti i bambini che di solito vengono alimentati dal seno materno accettano di buon grado il biberon; se il vostro cucciolo rientra in questa categoria, potete provare a fargli dare il biberon da qualcun altro. Spesso, infatti, i bimbi accettano di buon grado il biberon dato da qualcuno che non sia la mamma.

A quale temperatura? Per quanto tempo si mantiene il latte materno?

 

StampaEmail

Creme per il capezzolo

Le ragadi sono l'incubo di tutte le donne che allattano al seno.

In genere è possibile evitarle cercando di attaccare correttamente al seno il bambino. Quindi se vedete che la situazione sta diventando drammatica, recatevi presso il più vicino consultorio o contattate una ostetrica (potete chiamare la Leche League, per esempio, o se siete a Roma Nate dalla Luna o associazioni simili).

 

StampaEmail

Allattamento come ti pare

A cura di Giulia Puccinelli psicologa psicoterapeuta www.mammemozioni.com

allattamento al seno

Eccolo l’argomento più spinoso di tutti. Quello che da poco ha visto addirittura dar vita ad una “settimana sull’allattamento materno” con tanto di flash mob e articoli su tantissimi giornali. Ma chissà perché poi. Tutto ciò non lo capisco.

Non come mamma, non come psicologa, ma come mammacomemipare. Perché secondo questo pensiero, se io e il mio bambino siamo sereni ed appagati, poco importa cosa ci dice la gente. Ma al giorno d’oggi, tutto ruota intorno ai commenti degli altri e quando si è una neomamma, un sopracciglio storto può fare più danni di un sasso scagliato in pieno viso. Una neomamma è in preda ad un vortice di emozioni e di ormoni e se trova un equilibrio, è un equilibrio precarissimo, tipo quello di un funambolo sopra il filo. Consideriamo come prima cosa l’allattamento al seno e l’allattamento artificiale.

 

StampaEmail

Avrò abbastanza latte?

Nel corso dell'allattamento al seno frequentemente le mamme si convincono di non avere latte a sufficienza.

Spesso l'impressione di avere poco latte non corrisponde ad un effettiva scarsa produzione di latte. A volte, poi, una effettiva bassa produzione potrebbe essere un fenomeno transitorio. Bisogna sempre tener presente che il meccanismo dell'allattamento funziona a richiesta: più il seno viene svuotato, maggiore sarà la quantità di latte prodotta nelle poppate successive.

Quali sono i segni che fannno preoccupare le mamme?

 

 

StampaEmail