L'importanza della musica nello sviluppo del bambino

Categoria: Blog Creato: Giovedì, 30 Novembre 2017 Scritto da Arianna Mariani Stampa Email

Lo studio della musica è stato introdotto oramai da qualche anno nelle scuole elementari.

Il consiglio degli esperti è quello di avvicinare i bambini allo studio della musica. Perchè?

Studi internazionali hanno dimostrato come la musica:

 

  • stimoli la creatività del bambino;
  • aumenti la capacità di attenzione;
  • alleni la memoria;
  • aiuti a sviluppare la logica e la capacità matematica;
  • aiuti nella capacità di apprendimento delle lingue;
  • sviluppi l'emotività.

 

I bambini che studiano uno strumento sono più bravi a scuola. Se ci pensate, il motivo è evidente.

La musica insegna disciplina, il ritmo è legato a regole matematiche, è necessario restare concentrati a lungo e intensamente per eseguire bene un pezzo. Bisogna imparare a leggere velocemente, e contemporaneamente usare entrambe le mani.

In un mondo arido dove i giovani imparano ad esprimere sentimenti tramite le emoticon, la musica rende liberi di esplorare e di mostrare i sentimenti.

E' un linguaggio universale, ti fa viaggiare con la fantasia in mondi paralleli e magici. Niente in natura è più emozionante della musica. Anche quando guardiamo un meraviglioso paesaggio, il mare, una vallata in cima alla montagna, il nostro cervello registra i suoni e li associa a tali meraviglie.

Durante l'esecuzione di un brano musicale, vengono attivati entrambi gli emisferi celebrali, e questo porta ad uno sviluppo bilanciato del cervello. 
Nessuna altra attività aiuta nello sviluppo della personalità dell'individio in modo così completo.

 

A che età è possibile accompagnare i nostri bambini alla scoperta della musica?

In realtà, non è mai troppo presto per iniziare.

Si dice che il feto già alla diciottesima settimana riesca a sentire la musica  dala pancia della mamma. Il consiglio è quello di fargli ascoltare un carillon o un motivetto in modo ricorrente, in modo che una volta fuori dalla pancia possano riconoscerlo.

Di sicuro, la musica è amata dai bambini già nei primi mesi di vita. Quante volte abbiamo guardato con tenerezza i piccolissimi dondolarsi a ritmo di musica? 

Ma oltre all'ascolto, possiamo rendere i nostri bambini parte attiva. Come? 

Proponendo loro dei giochi didattici già dai primi mesi. Un gioco musicale, se ben costruito, non è un gioco che si usa per 10 minuti, ogni tanto: è un gioco che permette di sperimentare, di studiare, di capire le potenzialità, che io abbia in mano una maracas, un flauto, o una tastiera.

Ovviamente dovrebbero esserci le indicazioni sull'età giusta. Perchè l'esigenza di un bambino di 6 anni non è quella di un bambino di 3, sia per le capacità, sia per l'aspetto fisico. I bambini piccoli hanno bisogno di "padroneggiare" lo strumento anche fisicamente, e la chitarra per un bambino di 4 anni non sarà la stessa che si regala ad un bambino di 7.  

 

Il marchio rosso indica che il giocattolo è pericoloso nella fascia di età 0-3 anni. Gli altri marchi sono una indicazione dell'età idoena per l'utilizzo del giocattolo. Vuol dire che se un regalo è marchiato 5+, il bambino non riuscirà ad utilizzare il giocattolo in tutta la sua potenzialità, ma si trattadi un consiglio e non di un obbligo.

Bisogna anche distinguere i giochi musicali tra di loro. Come sapete qualche settimana fa io ed Elena abbiamo partecipato al primo evento Bontempi. Sono stata particolarmente felice di essere invitata da questa azienda, perchè a 6 anni ho imparato a suonare proprio su una loro pianola. La Bontempi è una azienda italiana che ha una tradizione lunga più di 80 anni. Fabbrica giochi che aiutano i bambini ad iniziare un percorso, ad avvicinarsi alla musica divertendosi. Grazie alle associazioni colori-numeri-tasti, il bambino più grandicello può iniziare a suonare da autodidatta. 

 

 

  Elena e i suoi compagni di avventura hanno potuto esplorare e provare tutti gli strumenti che l'azienda aveva messo a disposizione per l'evento. Cosa dire? Un successone.

Qui a casa mia il pomeriggio dopo i compiti c'è una vera e propria band. E' un piacere vedere i miei bambini che si divertono a cantare e suonare. 

 

E voi? Cosa aspettate a regalare uno strumento ai vostri bimbi? 

Vi ho messo a disposizione sul sito il catalogo Bontempi, in modo che possiate vedere voi stessi quanta scelta ci offre l'azienda!

Non sempre nei negozi trovate tutta la gamma, ma potrete acquistare tranquillamente gli strumenti Bontempi su Amazon.

 

Buoni acquisti!

 

 

 

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Potrebbero interessarti anche