Follow:
Blog

Il dopo pannolino…. la scelta del vasino!

vasino ecologico becopotty

Molte di voi mi chiedono se, una volta tolto il pannolino, ho usato il vasino o il riduttore, che tipo di vasino ho usato, e come far fare ai neo spannolinati la pipì quando si è fuori casa. Ecco. Questo per me è stato un tasto dolente. Mai fatta fare la pipì sugli alberi. Anche perchè Elena ha tolto il pannolino il 10 settembre, si andava verso l’inverno… non era il caso di spogliarla all’aperto!

Ma partiamo da principio. Molti vasini sono ingombranti, io come primo vasino avevo comprato questo:

vasino ecologico becopotty

Trattasi di vasino ecologico Becopotty biodegradabile, fatto di bamboo e non di plastica, comprato online sul sito www.ecolittle.com. Si è rivelato ottimo! Seduta comoda, molto basso per cui la gnappa stava comoda già a 13 mesi, e facilmente trasportabile. Si. Io me lo portavo dietro i primi tempi, entrava sotto il passeggino.

Poi ho iniziato a chiedere in giro e una mia amica mi ha detto che all’estero aveva visto dei vasini strani da viaggio… eccolo:

vasino da viaggio vasino da viaggio

Di questo vasino parlo già parlato nell’articolo Come viaggiare con un bambino di 2 anni. Ma riporto qui le info fondamentali. Trattasi del vasino da viaggio EKKO,si compra online o da Prenatal, chiuso è un vasino (si mettono delle bustine con della carta assorbente, molto comode, si comprano anche quelle da Prenatal), aperto è un riduttore. CONSIGLIATISSIMO! Quando si va in giro tutti vi fanno accomodare in bagno se mostrate il vasino e fate gli occhioni.
Quindi in giro io ho risolto comodamente con il mitico EKKO.

Per casa, per me era impossibile mettere Elena direttamente sul riduttore perchè ho iniziato a metterla seduta da troppo piccola. Inoltre è stitica, e la posizione sul vasino aiuta, e poi stare sulla tazza l’avrebbe davvero stancata troppo. Senza considerare che aveva paura lei di andare sul WC! Quindi per me è stata una scelta obbligata. Ovvio che il riduttore è preferibile dal punto di vista igienico e di comodità, ma se insistere con il riduttore induce ai pianti, vi potrebbe far ritardare lo spannolinamento di mesi… quindi non forzate! Proponete e… orientate le vele in base al vento!

Dopo qualche mese il vasino Becopotty è diventato piccolo e sono passata al classico vasino Chicco:

vasino Chicco

Ultimamente Ikea fa questo vasino ed è ottimo, perchè l’interno (verde) si stacca ed è comodo da lavare.

Da tempo, tentavo invano di passare definitivamente al riduttore fino a quando non ho avuta l’illuminazione (questo da qualche giorno… illuminazione tardiva!): il mitico Ekko è mitico solo quando si va in giro, Elena a casa non lo gradiva. Stufa di pulire vasini, ho passato in rassegna varie soluzioni. Eccone qualcuna:

1)

non mi ha convinto… abbiamo un solo bagno… mi immaginavo già a cercare di staccare il riduttore dal wc mentre faccio la danza evitando di farmi la pipì sotto… oppure Elena che sale sulla scaletta e infila dentro il wc un piede… non conosco nessuno che lo usa, quindi non so davvero dirvi!

2) Riduttore OKBABY

Questo è carino, si posiziona sotto la tazza, quindi è stabile, e si toglie in un secondo.

3)Riduttori Disney

Si mettono sopra la tazza, sono morbidi, non si muovono, e sono carini! Io ne ho preso uno di Minnie ed Elena lo ha adorato!

Ma c’era sempre il problema delle gambe appese durante le sedute di stitichezza… dunque ecco qui! Grazie Ikea:

Lo sgabello Bolmen, per la modica cifra di euro 5.99!

E il vasino, finalmente, fu archiviato!

Kisses!

 

 

 

Share:
Previous Post Next Post

You may also like