Follow:
La cura del bambino

ll bagnetto

In genere il momento del bagnetto è molto piacevole e divertente sia per il bambino che per la famiglia, ed in questo caso fare il bagno quasi ogni giorno diventa un’occasione importante di contatto e tenerezza. Se si è stanchi, nervosi o si va di fretta si può tranquillamente rimandare. La stanza dove si fa il bagno al bambino deve avere una temperatura di circa 23-24 gradi, mentre quella dell’acqua di circa 35-36 gradi, anche se ogni bambino gradisce una sua temperatura. E’ consigliabile fare il bagnetto prima della poppata e comunque quando il bimbo non è a stomaco pieno. Per immergere il bambino nell’acqua, poni una mano dietro la nuca e l’altra sotto al sederino facendo toccare per primi i piedini nell’acqua affinchè si senta più sicuro e possa rilassarsi.

Sostienilo con sicurezza senza compiere movimenti bruschi tenendo una mano sotto la nuca e massaggiandolo e lavandolo con l’altra. Il bagno può durare il tempo che a te e al tuo bambino fa piacere. Per il bagnetto, alternare soluzioni specifiche per neonati nel bagno con sostanze a base di cereali (avena, riso) da aggiungere direttamente dentro l’acqua. Asciuga il piccolo in ogni parte, soprattutto le pieghe inguinali, le ascelle, le orecchie. E’ possibile fare il bagno anche se il moncone ombelicale non è caduto, purchè lo si asciughi bene prima di medicarlo. I primi bagnetti, così come il massaggiarlo o il cambiarlo, sono occasioni per imparare a toccare il bimbo con naturalezza, diventare più sicure ed aiutarli ad essere in confidenza con l’acqua, con le vostre mani… e quelle del papà

Share:
Previous Post Next Post

You may also like