Follow:
Quaranta settimane

QUATTORDICESIMA SETTIMANA DI GRAVIDANZA

Quello che è appena iniziato, ovvero il secondo trimestre, viene considerato in assoluto il periodo migliore della gravidanza.

CAMBIAMENTI NEL CORPO DELLA DONNA

L’utero si espande di settimana in settimana e questo processo può essere seguito localizzandone il fondo, cioè la parte superiore che si innalzerà gradualmente all’interno dell’addome partendo da sotto la linea pubica per giungere fino all’ombelico.

Il corpo si sta pian piano adattando completamente ai cambiamenti che avvengono sia internamente che esternamente.

L’addome inizia a gonfiarsi in modo regolare ed è già visibile dall’esterno.

Il feto si muove ormai regolarmente ma i suoi movimenti non sono ancora percepiti con chiarezza dalla madre a causa delle sue ancora ridotte dimensioni.

La futura madre si sentirà più energica e può iniziare a rilassarsi e a vivere la sua gravidanza con serenità in quanto il pericolo di aborto durante queste settimane è sceso notevolmente soprattutto per le donne che inizialmente hanno avuto qualche piccolo problema.

La nausea va via via scomparendo anche se possono permanere bruciori di stomaco e problemi di digestione.

Con la crescita della pancia possono iniziare i primi mal di schiena che si possono alleviare facendo un po’ di leggera attività fisica e mantenendo una corretta postura.

SVILUPPO DEL FETO

Il feto, durante questa settimana può raggiungere la lunghezza di 100/113 mm e pesa circa 30 grammi (la grandezza di un limone).

Compaiono le guance e la base del naso, le orecchie assumono via via la loro posizione definitiva e gli occhi si avvicinano sempre di più fra loro.

Compare la “lanugo” che è un sottile strato di peluria che ricopre interamente il corpo; essa si dispone in intricati motivi a spirale che seguono la trama della pelle e che daranno origine alle future impronte digitali del bambino.

La lanugo ha una funzione protettiva e agisce come un’ancora per la “ vernice caseosa” che a sua volta è una copertura protettiva della cute che verrà secreta dal bambino nelle fasi successive e permarrà sul feto fino a poco prima della nascita.

Questa settimana è molto importante per lo sviluppo degli organi interni.

La tiroide è maturata ed inizia a produrre ormoni, nei maschi appare la prostata e nelle femmine le ovaie, già formate, discendono dall’addome alla cavità pelvica.

Il fegato inizia la produzione della bile e la milza invece quella dei globuli rossi.

ACCORGIMENTI E STILE DI VITA DA MANTENERE

Durante la gravidanza, molti dei movimenti che si danno per scontati come stare in piedi, sedersi, camminare, saranno modificati e adattati alle nuove esigenze dettate dai cambiamenti corporei della madre.

Per evitare, infatti, fastidiosi ed insistenti mal di schiena è bene stare in piedi per periodi non troppo prolungati ed in una posizione corretta e comoda e mantenere una postura equilibrata mentre si cammina preferendo sempre scarpe basse o con poco tacco onde evitare cadute che potrebbero essere pericolose per il bambino.

Nello stare sedute, mantenere sempre la schiena dritta appoggiandosi allo schienale e non tenere le gambe accavallate per prevenire fastidiosi problemi di circolazione.

Fare molta attenzione a sollevare gli oggetti pesanti avendo cura di utilizzare i muscoli delle gambe e mai chinarsi da una posizione eretta.

Durante i viaggi evitare le strade con troppe buche o comunque affrontarle con calma in quanto i sobbalzi frequenti potrebbero nuocere alla salute di madre e bambino.

Allo stesso modo evitare di praticare equitazione per tutta la durata della gravidanza.

Per quanto riguarda gli altri accorgimenti da prendere, sono gli stessi che occorre mettere in atto per tutta lagravidanza: alimentazione sana (evitare cibi pesanti e soprattutto poco cotti o scongelati non in maniera corretta), riposare quando il corpo lo richiede e fare una leggera attività fisica (ad esempio possono essere molto salutari le passeggiate all’aria aperta).

Evitare nella maniera più assoluta le abitudini poco salutari sia per la madre e per il bambino (fumo, alcool e utilizzo di medicinali in genere non strettamente necessari e senza aver ascoltato obbligatoriamente il consiglio del ginecologo).

 

Share:
Previous Post Next Post

You may also like