Follow:
Quaranta settimane

Ventinovesima settimana di gravidanza

ventinovesima settimana di gravidanza

Ormai la data del parto si sta avvicinando sensibilmente ed è generalmente questo il momento di iniziare a pensare ai primi acquisti in vista della nascita del bambino.

CAMBIAMENTI NEL CORPO DELLA DONNA

Il bambino sta crescendo costantemente e con esso aumenterà sensibilmente anche il volume dell’addome; in questa fase la donna dovrebbe aver acquistato generalmente dagli 8 ai 10 chili dal momento che il maggior aumento di peso in gravidanza si registra nella fase che va dalla 20 alla 30 settimana.

 

Nel corso di questa settimana, se già non è avvenuto nei giorni precedenti, il seno potrebbe iniziare a perdere qualche goccia di colostro chiamato anche primo latte: questo è una sostanza acquosa e appiccicosa che fornirà la prima nutrizione al bambino al momento della nascita.

Il colostro precede la secrezione del latte vero e proprio che può iniziare anche nei giorni successivi al parto.

Il seno produce queste sostanze sotto l’influenza della prolattina stimolata direttamente dalle ghiandole poste sopra i reni del bambino.

Sono sostanze simili agli androgeni che, circolando nel sangue, raggiungono la placenta e, sotto forma di estriolo, diventano estrogeni.

Questo complesso processo è stato collegato con la stimolazione della produzione di prolattina da parte dell’organismo materno.

Durante questa fase i problemi delle scorse settimane tendono ad essere ancora più evidenti; con il costante aumento di peso, infatti, verranno ad intensificarsi la stanchezza, la sonnolenza, i dolori muscolari ed articolari, i frequenti  mal di schiena ed i ricorrenti problemi di postura .

Anche durante questa settimana, la donna potrà soffrire di problemi come le vene varicose e le emorroidi causati dall’aumento del volume di sangue e dalla sua pressione sulle vene che raggiungono le gambe, il retto ed il cuore.

A causa dell’aumento costante dell’addome aumenterà anche la pressione esercitata sulle costole e sul diaframma provocando spesso problemi di respirazione e fiato corto.

 

SVILUPPO DEL BAMBINO

Il bambino da vertice al sacro avrà una lunghezza di circa 40/42 centimetri ed il peso di circa 1,4-1,5 chili.

Il bambino sta crescendo costantemente e continuerà anche nelle prossime settimane a crescere in lunghezza ed il suo peso aumenterà grazie all’accumulo sottocutaneo di tessuto adiposo bianco.

Attraverso un’ecografia è possibile notare il suo aspetto più paffuto e molto simile a quello che avrà al momento della nascita.

La lanugine che prima ricopriva il corpo inizia a scomparire mentre lo strato di vernice caseosa rimarrà attaccato al suo corpo almeno fino alla 36° settimana.

I capelli si stanno allungando , ciglia e sopracciglia si stanno infoltendo e compaiono minuscole unghie sulle dita delle mani e sui piedi.

Le sue palpebre sono aperte e conseguentemente inizia ad essere molto sensibile alle variazioni di luce.

E’ molto reattivo verso gli stimoli esterni ed inizia a regolare, in base alle abitudini della madre, il suo ciclo personale di sonno-veglia.

Le ossa del cranio si stanno espandendo per fare spazio al cervello in crescita.

La superficie del cervello diventa irregolare grazie alla formazione delle circonvoluzioni, conseguenza delle crescenti connessioni delle cellule nervose.

In questo momento lo sviluppo più importate riguarda l’apparato respiratorio.

I polmoni stanno maturando velocemente, maturazione che sarà definitiva non prima degli otto anni di vita del bambino.

 

Ora il bambino, in caso di parto prematuro, ha delle buone possibilità di sopravvivenza.

 

ACCORGIMENTI E STILE DI VITA DA MANTENERE

Con l’avanzare della gravidanza, sarebbe bene iniziare a prepararsi al travaglio.

La donna potrebbe iniziare trascorrendo un po’ di tempo per eseguire alcuni esercizi che la aiuteranno ad assumere posizioni adeguate al momento del parto ed essere in quel momento sicura e soprattutto rilassata.

Iniziare a prepararsi in questa settimana sarà utile nel caso il bambino arrivi un po’ in anticipo.

E’ utile iniziare ad acquistare i primi articoli di vestiario per il bambino ed alcuni accessori per la prima infanzia.

Il corredino minimo necessario dovrebbe consistere in si magliettine intime di cotone, sei tutine intere, due golfini (lana o cotone secondo la stagione),bavaglini per i rigurgiti, calzini o babbucce in cotone per neonati, una coperta di cotone, un cappellino per il sole che copra occhi e testa, una giacca con cappuccio e scarpine incorporate a seconda della stagione, un paio di guantini.

Gli accessori per l’infanzia di cui necessita alla nascita saranno i seguenti: carrozzina e passeggino con schienale reclinabile, parapioggia seggiolino per la macchina, eventuale marsupio, la culla ed il lettino con i relativi materassi e cuscinetti anallergici e antisoffoco, biancheria per il lettino, fasciatoio rivestito in plastica, un contenitore per i panni sporchi, alcuni biberon, sterilizzatore e una vasca per il bagnetto.

Sarà utile iniziare ad acquistare pannolini di cui si trova un’ampia scelta sia tra la categoria degli usa e getta e quella dei lavabili (in questo caso è bene fornirsi di tutti i prodotti per la loro sterilizzazione).

Per quanto riguarda gli accorgimenti da prendere in questa settimana , sono gli stessi che occorre mettere in atto per tutta la gravidanza: alimentazione sana (evitare cibi pesanti e soprattutto poco cotti o scongelati non in maniera corretta), riposare spesso o comunque tutte le volte che il corpo lo richiede e fare una leggera attività fisica (ad esempio possono essere molto salutari le passeggiate all’aria aperta).

Share:
Previous Post Next Post

You may also like