Follow:
Quaranta settimane

VENTIQUATTRESIMA SETTIMANA DI GRAVIDANZA

Ormai è giunta la fine del secondo trimestre di gravidanza. E’ tempo di iniziare a pensare ad alcuni acquisti basilari che vanno effettuati, naturalmente , prima dell’arrivo del bambino.

CAMBIAMENTI NEL CORPO DELLA DONNA

L’aumento di peso comincia a farsi sentire. Da questo momento in poi la donna potrebbe iniziare seriamente a soffrire i primi mal di schiena più accentuati e persistenti.

I piedi risultano spesso dolenti e le caviglie iniziano a gonfiarsi.

Per alcune donne inizia a riaffacciarsi il senso di stanchezza generale avvertito nelle prime settimane di gravidanza; nulla di grave, questo senso di spossatezza rientra nella normalità ed è dovuto ai profondi cambiamenti in atto nel corpo, dall’aumento del peso corporeo e del superlavoro a cui è sottoposto l’intero organismo della madre.

I problemi alla vescica, con conseguente minzione frequente iniziano a farsi sentire più prepotentemente e questo è dovuto al fatto che l’utero, in continua crescita, arrivato ormai circa cinque centimetri sopra l’ombelico e quasi completamente riempito dal feto, esercita sempre di più la sua pressione sugli organi interni della donna.

Ogni tanto la madre può avvertire delle fitte all’utero che però non sono altro che le “contrazioni di Braxton Hicks”, piccolo e normale allenamento dell’utero in vista del travaglio.

In questo periodo possono comparire le prime emorroidi causate dalla crescente pressione sulla zona pelvica e sul retto.

Disturbi comuni a questo punto della gravidanza sono stipsi, naso perennemente tappato, pelle secca e gonfiore diffuso causato dalla ritenzione idrica.

SVILUPPO DEL BAMBINO

Il bambino da vertice al sacro avrà una lunghezza di circa 28/30 centimetri ed il peso di circa 500/550 grammi.

Lo sviluppo del viso del bambino a questo punto della gravidanza è più o meno completo; i suoi lineamenti sono quasi del tutto identici a quelli che avrà al momento della nascita.

Gli occhi sono vicini e sono posti sulla parte anteriore della testa ma sono ancora chiusi.

Le orecchie si sono spostate nella posizione definitiva ai lati della testa.

Le ciglia sono ben sviluppate ed i capelli continuano a crescere sul cuoio capelluto.

I polmoni si stanno sviluppando ulteriormente e stanno sviluppando delle cellule che hanno il compito di gonfiare le sacche d’aria presenti al loro interno.

La sua massa muscolare ed il suo tessuto adiposo continuano ad espandersi.

In questo momento è più grande e paffuto ed è per questo motivo che riempiendo interamente l’utero i suoi movimenti iniziano ad essere più difficoltosi e limitati.

Il bambino è sempre più cosciente del mondo esterno in quanto il suo udito è ormai molto sviluppato.

Anche la percezione a livello tattico e sensoriale è notevolmente aumentata tanto che alcuni studi dimostrano che il feto può rimanere irrequieto per diverse ore dopo essere stato spaventato per qualcosa alternando stati di agitazione a momenti di quiete ansiosa.

ACCORGIMETI E STILE DI VITA DA MANTENERE

Ci sono alcuni acquisti basilari che vanno fatti prima dell’arrivo del bambino e sarebbe meglio farli in questo momento per evitare di stancarsi troppo nelle ultime fasi della gravidanza.

E’ bene sapere che tutti gli oggetti che vengono acquistati debbono rispondere ai criteri di qualità e sicurezza stabiliti dalla legge.

Per le prime settimane di vita, il bambino, potrà dormire in una cesta (bassinet) o direttamente nel passeggino ma in seguito avrà bisogno di un lettino tutto per se.

Nella scelta del lettino è bene assicurarsi che abbia un lato che scorre verso il basso per chinarsi e sollevare il bambino agevolmente.

Controllare che il legno sia liscio e privo di schegge e che l’eventuale verniciatura sia completamente atossica.

Assicurarsi che le sbarre siano distanti l’una dall’altra non più di 6 centimetri per evitare che il bambino possa infilarci la testa.

Provvedere all’acquisto di un materasso impermeabile che lasci passare l’aria.

Non utilizzare il cuscino o acquistarne uno antisoffocamento venduto nei negozi specializzati.

Pr quanto riguarda la madre, dato che in questo momento iniziano a farsi sentire più frequenti ed insistenti i mal di schiena, il fenomeno dei piedi indolenziti e la stanchezza generale, sarebbe bene cercare di organizzarsi in modo da facilitare il più possibile le azioni della propria vita quotidiana.

Indossare scarpe comode e cercare di appoggiare i piedi su una superficie rialzata cercando di elevarli ,se possibile, al di sopra del livello del petto.

Durante questa settimana sarà richiesto alla madre di effettuare un controllo del glucosio per scongiurare la comparsa del diabete gestazionale che in alcuni casi compare proprio in questo periodo della gravidanza.

I sintomi del diabete gestazionale possono includere glucosio nelle urine, minzione frequente, nausea ed una sete inusuale.

Durante questo periodo la madre potrà continuare ad avvertire bruciori di stomaco che possono, però, essere attenuati consumando piccoli pasti più volte al giorno.

Per quanto riguarda gli accorgimenti da prendere in questa settimana , sono gli stessi che occorre mettere in atto per tutta la gravidanza: alimentazione sana (evitare cibi pesanti e soprattutto poco cotti o scongelati non in maniera corretta), riposare quando il corpo lo richiede e fare una leggera attività fisica (ad esempio possono essere molto salutari le passeggiate all’aria aperta).

 

Share:
Previous Post Next Post

You may also like