Follow:
Nutrizionista

Cosa significa Detox – Detossificare

Detox

Il nostro corpo, la nostra mente si intossicano di continuo.

E’ un fenomeno fisiologico: di continuo il nostro corpo produce delle sostanze di scarto.

In un organismo correttamente funzionante questo non è un problema, in quanto il processo di liberazione dalle scorie accade in modo fluido e naturale.

 

Sudorazione, evacuazione, minzione sono alcuni dei meccanismi preposti a questo scopo. In aggiunta ai cataboliti che in modo naturale l’organismo produce, si aggiungono le tossine che, consapevolmente o meno, introduciamo nell’organismo tramite alimentazione, respirazione, traspirazione dermica, fumo da sigarette, attivo o passivo, alcool, farmaci, sostanze stupefacenti, alimentazione sbilanciata, cibi raffinati, pesticidi, conservanti, coloranti, additivi artificiali, sale, ambienti sovraffollati, poco areati, rumori, inquinamento ambientale da gas di scarico, sostanze volatili negli ambienti chiusi, polvere, muffe, prodotti per l’igiene, sollecitazioni organiche, vibrazioni, campi elettromagnetici, relazioni conflittuali, pensieri distruttivi sono alcune delle fonti di inquinamento per il nostro organismo.

Tutto quello che introduciamo dall’esterno contribuisce a modificare lo stato del corpo, ma anche della mente e delle emozioni. A loro volta queste ultime modificano lo stato biochimico del corpo che si orienta di conseguenza verso determinati cibi e sostanze. Si innesta così un circolo vizioso di avvelenamento che coinvolge l’intero sistema mente-corpo-emozioni.

Per tale motivo periodi di disintossicazione possono essere molto utili per ripristinare l’equilibrio che se alterato per periodi molto prolungati può condurre a vere e proprie patologie.

La detossificazione o disintossicazione è il processo attraverso il quale l’organismo inattiva le sostanze tossiche di origine interna o esterna. La detossificazione, che avviene essenzialmente a livello delle cellule epatiche, consiste in una serie di reazioni chimiche che seguono due meccanismi. Nel primo, una sostanza viene trasformata in un’altra meno tossica o esente da tossicità: il gruppo aminico (prodotto della degradazione degli aminoacidi) viene per esempio trasformato in urea. Nel secondo, una sostanza viene modificata in un’altra, talvolta altrettanto tossica, ma comunque più semplice da eliminare: un composto insolubile in acqua (come alcuni farmaci) subisce modifiche diventando idrosolubile, per poter poi essere eliminato nelle urine.

Dobbiamo stare quindi attenti ad una serie di chiari sintomi che ci indicano che sta succedendo qualcosa. Che qualcosa non va bene:

  •                   Insonnia
  •                   Bisogno di stare da soli
  •                   Mal di testa, specialmente durante le prime ore del mattino e nelle ultime ore della giornata
  •                   Difficoltà nel digerire
  •                   Irritazione e malumore
  •                   Allergie
  •                   Aumento di peso o, al contrario, perdita di peso allarmante
  •                   Stanchezza estrema
  •                   Ritenzione idrica, gambe e ventre gonfi
  •                   Stitichezza o diarrea
  •                   Dolori muscolari

 

Ci sono varie buone regole che possiamo adottare nel nostro stile di vita per detossificare l’organismo e vedere, nel giro di poco tempo, un aumento di energia a disposizione durante tutta la giornata:

Eliminare il cibo spazzatura (fritture, salse, merendine, etc): sono ricchi di grassi e zuccheri e privi di sostanze nutritive.

Aumentare il consumo di cereali, legumi e semi: sono cibi ricchi di fibre naturali che aiutano l’organismo a mantenersi pulito e hanno un’ottima azione disintossicante.

Privilegiare il consumo di frutta e verdura di stagione, fondamentali per l’eliminazione delle scorie e per accelerare il metabolismo. In particolare, sono assolutamente consigliati per la pulizia del corpo: patate, pomodori, peperoni, melanzane, cavolo, cavolfiore e altre verdure ricche di zolfo. Ottime anche cipolle, carote, aglio, porri e rape.

Evitare di mangiare carne rossa, uova, insaccati, dolci, cibi affumicati e zuccheri raffinati che, con elevati apporti di grassi saturi, facilitano la formazione della cellulite e della ritenzione idrica.

Ridurre in parte i prodotti lattiero-caseari (latte e derivati), preferendo il latte di soia o ancora meglio quello di riso, più facili da digerire e senza ormoni animali faticosi da metabolizzare.

Eliminare i superalcolici e le bevande gassate durante tutto il processo di disintossicazione. L’eccessiva presenza di zuccheri e di alcuni agenti chimici, come il fosfato, non favoriscono un corretto afflusso di ossigeno alle cellule e dunque impediscono l’eliminazione delle scorie.

Ridimensionare il consumo di caffè, sostituendolo con tisane, orzo, o ancora meglio, con appositi tè detox. Esistono in commercio dei detox tea sviluppati appositamente per aiutare il nostro organismo a liberarsi dalle scorie e donare al corpo maggiore energia.

Praticare esercizio fisico continuamente permette di bruciare il grasso in eccesso e rendere la disintossicazione dell’organismo più veloce ed efficace.

Da un punto di vista nutrizionale, ci sono dei cibi che ci vengono in aiuto, in quanto hanno la capacità di migliorare la funzione epatica, visto che il fegato è l’organo principale coinvolto nel processo di detossificazione:

 

  • carciofi
    I carciofi aiutano il fegato a svolgere le proprie funzioni al meglio, aumentando la produzione di bile, utile a scomporre gli alimenti e a favorire l’assorbimento delle sostanze nutritive. Inoltre, è ricco di fibre, proteine, magnesio, acido folico e potassio. Cercate di inserirlo regolarmente nella vostra dieta, vi aiuterà a rimanere in buona salute.
  • asparagi
    Non solo aiutano a disintossicare il corpo, ma svolgono anche un’importante azione anti-età. Prevengono il cancro e le malattie cardiache , oltre ad essere dei potenti antinfiamamtori.
    Favoriscono anche il drenaggio del fegato, mantenendolo al massimo dell’efficienza.
  • avocado
    Grazie al suo alto contenuto di fibre e antiossidanti, l’avocado è sicuramente da inserire in cima alla lista dei cibi detossizzanti. Per ottenere il massimo del beneficio, consumate frutti biologici e non trattati.
  • barbabietole
    Questo tubero è così benefico e salutare da essere entrato di diritto nella lista dei supercibi. Le proprietà detossificanti sono conferite loro dalle saponine, sostanze dall’efficace azione antinfiammatoria e bruciagrassi. Numerosi gli studi che ne hanno provato l’efficacia nel contrastare il tumore al colon. Ricche di sali minerali possiedono anche notevoli proprietà rinfrescanti e rimineralizzanti.
  • broccoli
    Tra i cibi più salutari esistenti in natura, svolgono anche un’ottima azione detossizzante. Infatti le sostanze contenute aiutano a trasformare le tossine in composti più facilmente eliminabili dal fegato. I maggiori benefici si ottengono consumandoli crudi o cotti al vapore.
  • aglio
    L’aglio stimola il sistema immunitario e migliora le attività del fegato. Inoltre può essere aggiunto a molti cibi, rendendoli più gustosi. Chi non lo gradisce può assumerlo sotto forma di integratore conseguendo gli stessi benefici.
  • cavolo
    Il cavolo, oltre a essere molto salutare per il fegato, aiuta anche a mantenere basso il livello di colesterolo cattivo nel sangue e ottimizza le funzioni intestinali, favorendo l’espulsione delle tossine.
  • zenzero
    Lo zenzero è una spezia dalle proprietà antinfiammatorie eccezionali. Rimedio naturale contro numerose patologie come l’asma, il mal di testa, la tosse persistente, il mal di gola, l’ affaticamento muscolare, la nausa e la flatulenza. Ottimo antispasmodico, antivirale, antimicotico, analgesico, antibatterico, ipotensivo ed espettorante.
    Le proprietà medicinali di questa radice risalgono alle antiche civiltà cinesi. Tra le varie funzioni vi è quella di facilitare e potenziare l’attività epatica. Potete, sia masticare la radice, che consumare un infuso. Ottimo coadiuvante nel trattamento della steatosi epatica.
  • pompelmo
    La fibra e i succhi ricchi di nutrienti presenti in questo frutto, lo rendono uno dei migliori cibi detossificanti disponibili in natura. Inoltre sono oramai ben noti anche i suoi benefici effetti in termini di perdita di peso.
  • acqua
    Gli effetti benefici dell’acqua sono spesso sottovalutati, ma è uno degli ingredienti principali di ogni processo detossificante. La buona idratazione del corpo permette l’espulsione delle tossine.
    Assumere tra 1,5 e 2 litri di acqua al giorno, aiuta a rendere più efficace l’azione svolta da fegato e reni. Ricordiamo che frutta e verdura sono composti in gran parte di acqua, per cui anche consumare questi cibi regolarmente favorirà la disintossicazione.
  • crescione
    E’ in grado di svolgere un’importante azione detergente molto benefica per il fegato. Ottimo se unito all’insalata.
  • Curcuma

Altra spezia orientale dalle molteplici proprietà benefiche per il corpo umano, note sin dall’antichità. Nella medicina orientale è utilizzata principalmente come antinfiammatorio e nella cura delle malattie epatiche. Ha anche ottime proprietà antiossidanti e anti-età. Per favorire l’assorbimento da parte dell’organismo è bene assumerla insieme a pepe nero o al tè verde.

{fastsocialshare}

Share:
Previous Post Next Post

You may also like