Follow:
Nutrizionista

Dieta è la parola d’ordine di questo periodo

dieta per l'estate

dieta per l'estate

Si avvicina sempre di più l’incombente incubo della “prova costume”.

Come fare a perdere quei chiletti di troppo che ci portiamo dietro dopo l’inverno?

Il tempo stringe e perdere peso velocemente comporta qualche sacrificio, più precisamente, fatica. A differenza di come siamo abituati a pensare, infatti, ciò che ci fa perdere peso più velocemente è una dieta personalizzata ed equilibrata e un’attività fisica regolare. La combinazione di questi due fattori è essenziale al fine di aumentare il metabolismo basale e quindi ridurre più velocemente i chili di troppo. Di seguito otto regole base valide per tutti i soggetti sani per aumentare il metabolismo basale e facilitare il dimagrimento:

 

 

  1. consumare una colazione abbondante cercando, se possibile, di non saltare mai gli spuntini. Lasciando passare troppo tempo tra un pasto e l’altro il nostro corpo tende infatti a diminuire il suo metabolismo per fronteggiare la temporanea carenza di nutrienti.
  2.  evitare le diete dell’ultimo minuto. Una restrizione calorica severa tende ad abbassare il metabolismo diminuendo il dispendio energetico e aumentando la capacità del corpo di assorbire i nutrienti presenti negli alimenti. Quando preso dalla fame e dalla disperazione ti concederai anche solo un piccolo “sgarro alimentare” il tuo corpo sarà ben felice di immagazzinare il surplus calorico e di tenerselo ben stretto prima di bruciarlo inutilmente
  3.  effettuare attività fisica regolarmente, almeno tre volte a settimana è consigliata un attività aerobica per almeno 1h.
  4. idratarsi bevendo almeno due litri di  acqua al giorno(preferibilmente con un quantitativo di sodio inferiore a 20 mg/l)
  5.  mantenere nella dieta un adeguato apporto proteico (0,8- 1,2 g di proteine al giorno per kg di peso corporeo in relazione al tipo di attività fisica e lavorativa) preferendo le proteine contenute nel pesce e nei legumi. Gli amminoacidi contenuti nelle proteine sono necessari per ridare forza e vigore ai muscoli dopo un allenamento intenso e stimolare il metabolismo. Le proteine hanno inoltre un elevato potere saziante.
  6.  insieme ad un abbondante apporto di acqua consumare molta frutta e verdura in modo che gli antiossidanti in essa contenuti favoriscano l’eliminazione di tossine che si accumulano nell’organismo a causa di inquinamento, fumo attivo/passivo, conservanti e sofisticazioni alimentari
  7. preferire i carboidrati complessi associati a fibre e limitare il consumo di zuccheri semplici (soprattutto alla sera); un eccesso di carboidrati ad alto indice glicemico favorisce infatti l’accumulo di tessuto adiposo causando a lungo andare insulino-resistenza.
  8.  evitare l’uso di bevande gassate e zuccherate, sono sconsigliate anche quelle light, l’uso di bevande alcoliche, cacao, l’uso di bevande energizzanti. Preferire l’uso di frullati, centrifugati, ghiaccioli preferibilmente casalinghi in quanto ricchi di acqua e di sali minerali e vitamine e privi di additivi, conservanti, dolcificanti.

In ogni caso evitare le diete fai da te o quelle della moda del momento che promettono perdita di peso in pochi giorni.

Affidarsi sempre a dei professionisti ( Dietologi, Medici Nutrizionisti o Biologi Nutrizionisti) competenti e aggiornati.

 

E’ possibile contattare la dott.ssa Monia Zambernardi inviando una mail all’indirizzo info@consulentealimentare.it

 

{fastsocialshare}

 

Share:
Previous Post Next Post

You may also like