L’importanza del ruolo dei nonni per una crescita serena del bambino.

il ruolo dei nonni nella crescita del bambino

Carissimi genitori ben ritrovati, nel tempo abbiamo visto le figure più importanti per i vostri piccoli, papà e mamma. Oggi incontriamo altre figure, di eguale importanza, per la crescita serena dei vostri piccoli, ovvero  i nonni, e parleremo dell’importanza dei nonni nella crescita dei nostri bambini.

I nonni per i nostri piccoli rappresentano dolcezza, complicità e alleanza. Sono il porto sicuro e raffigurano gli alleati per antonomasia rispetto alle eventuali marachelle. Lo abbiamo notato un po’ tutti che i nonni concedono ai loro nipotini quanto mai avrebbero permesso ai loro figli. Vediamo insieme il valore che queste figure importanti hanno per i nostri bimbi.

Il ruolo affettivo dei nonni nella crescita del bambino.

Il primo aspetto da considerare è il valore emotivo che rivestono i nonni. Nell’immaginario collettivo i nonni rappresentano quella nota poetica e anche un po’ romantica della crescita. Pensare ai nonni vuol dire pensare a delle persone sempre dolci e pacate che regalano affetto. Ed è proprio quest’ultimo elemento ad essere importante per i nostri bambini, perché, non solo nell’immaginario, anche nella realtà i nonni raffigurano proprio questo, l’affettività.

Dopo i genitori, infatti, i nonni sono le figure più prossime dell’attaccamento e sarebbe auspicabile avere la loro presenza il più a lungo possibile. Sappiamo, però, che la vita è fatta di tante vicissitudini e variabili e nel quotidiano non sempre è possibile avere rapporti così sereni.  A maggior ragione quando i nonni travalicano il loro ruolo e vogliono sostituirsi ai genitori. In quel caso è opportuno, per il bene dei nostri piccoli, definire con calma e tranquillità ciò che spetta ai genitori e ciò che spetta ai nonni.

Il ruolo psicologico dei nonni

Nello sviluppo e nella crescita psicologica dei bambini i nonni rivestono una importanza fondamentale. Bisogna precisare, però, che psicologicamente i bambini necessitano di comprensibilità e quindi i ruoli delle sue figure di riferimento devono essere chiari. I bambini devono sapere che i suoi riferimenti principali sono i genitori. La funzione dei nonni è  infondere coraggio e fiducia ai figli ormai adulti, ammettendo e riconoscendo che loro e solo loro ( i genitori del bambino) possono e devono assumere ed esercitare tale responsabilità nei confronti dei figli. Per dirla tutta, i nonni sono fortunati e dovrebbero iniziare a comprenderlo. A loro, difatti, tocca la parte migliore, la condivisione e il sostegno.

I nonni aiutano i nipoti a trovare il loro io, aiutano i nostri piccoli a comprendere il mondo e se stessi. Attraverso l’ascolto e la narrazione di storie i nonni possono aiutare i nostri bambini a districare quel groviglio di emozioni di cui sono intrisi. I nonni sono importanti soprattutto per i loro figli. Rinunciando alla sostituzione del ruolo genitoriale, ma sostenendo questo compito nei loro stessi figli,  fanno sì che questi ultimi, anche attraverso gli errori, conquistino l’orgoglio di essere genitori, mettendo sempre al primo posto il bene dei bambini. Questo è l’aspetto e il compito più importante dei nonni, in questo modo sorreggono e agevolano tutta la famiglia.  Rispettando ogni uno il proprio incarico, i nonni rappresentano un vero approdo sicuro, mai alternativo e/o sostitutivo, ma sempre complementare a quello genitoriale.

Cari nonni e cari genitori, ricordate sempre che gli anni in cui i figli sono piccoli i nonni sono di importanza fondamentale. È questo il periodo in cui si gettano le basi di tale relazione così necessaria per voi e soprattutto per i piccoli di casa. Tale rapporto nel tempo, liberato da incombenze e necessità di ordine organizzativo, può diventare una relazione elettiva. Non dimenticatelo.

Alla prossima!