Follow:
Salute e Benessere

Le 5 regole per la pratica dello yoga in gravidanza

In gravidanza  da un lato si sentono le gambe pesanti, dei piccoli dolori alle anche, e la schiena affaticata, dall’altro la mamma si sentirà presto molto più sensibile; i profondi cambiamenti possono diventare elementi di squilibrio, ma la buona notizia è che con la pratica quotidiana potranno essere vissuti con maggiore serenità e consapevolezza.

 

Vediamo insieme quali sono le linee guida da seguire durante la pratica in gravidanza:

 

#1 Ricordati che non è consigliabile praticare nel primo trimestre di gravidanza. Il secondo trimestre invece è il periodo migliore per iniziare a fare yoga, è infatti chiamato il periodo del benessere.

 

#2 Concediti uno spazio quotidiano solo per te e il tuo bambino in grembo, concentrati e focalizza la tua mente lavorando sulla respirazione (pranayama), è importantissimo: ricordarti di respirare regolarmente durante la pratica senza mai andare in apnea.

#3 Durante la pratica mantieni una postura corretta ed evita qualunque esercizio possa crearti disagio, ad esempio le torsioni e i piegamenti in avanti e tutte le posizioni che comprimono il tuo pancione. Focalizzati su esercizi specifici per rafforzare la zona pelvica, la schiena e le gambe.

#4 Al termine della tua pratica dedica almeno 10 minuti agli esercizi di rilassamento, per raccogliere i frutti della pratica.

 

#5 Ascolta attentamente il tuo corpo e cerca di mantenere un pensiero positivo. Lasciati trasportare dal flusso di benessere e rilassamento che questa disciplina riesce a donare a te e al tuo bambino.

 

Leggi anche:

 Gravidanza Benessere e Yoga: https://www.diventaremamme.it/per-la-mamma/letture/752-gravidanza-benessere-yoga-di-t-lee-e-m-attwood.html

Sport in gravidanza https://www.diventaremamme.it/per-la-mamma/salute-e-benessere/750-sport-in-gravidanza.html

 

Share:
Previous Post Next Post

You may also like