Mercatini di Natale con i bambini: istruzioni per l’uso!

Mercatini di Natale con i bambini-istruzioni per l'uso

Confessiamocelo: sono davvero una tentazione irresistibile! Le bancarelle illuminate, i profumi delle spezie e del vin brulè, le decorazioni artigianali per l’albero e le statuine per il presepe… ne sentiamo il “richiamo” già dalla fine di novembre. Ma come si fa a non cedere al fascino dei mercatini di Natale?
E, soprattutto se abbiamo l’abitudine di farci un salto ogni anno, per acquistare i regali, gli addobbi o semplicemente riempirci gli occhi “di festa”, non smetteremo di certo solo perchè siamo diventati genitori, eh! Ma, attenzione, se volete portare i bambini a spasso per i mercatini è meglio seguire le “istruzioni per l’uso”: ecco qualche trucco per affrontare (senza stress per nessuno) una bella passeggiata natalizia!

Mercatini di Natale con i bambini-bancarelle

Quali sono le regole fondamentali per visitare i mercatini di Natale con i bambini e uscirne vivi?

Innanzitutto bisogna tener presente l’età dei bambini. Se sono piccoli, ad esempio, considerate seriamente l’ipotesi di non utilizzare il passeggino: in genere la folla rende difficile muoversi con quest’ultimo (o con le carrozzine) e potrebbe toccarvi, oltre a quello tra le persone, anche lo slalom tra le merci, esposte non solo sui banchi, ma spessissimo anche in mezzo alla strada.
Meglio, quindi, prevedere la fascia portabebè o il marsupio per i piccolini, e le spalle di mamma o papà per i più grandicelli. Così scongiurerete anche la possibilità che, i più vivaci, vi scappino tra la gente (magari attratti da musichette e lucine).

Mercatini di Natale con i bambini-folla

Se avete bambini dai 3-4 anni in su, prima di uscire, potete fare, preventivamente, un “accordo sugli acquisti”: potranno scegliere di comprare solo un numero stabilito di oggetti (ad esempio: 2 palline di Natale, 1 statuetta per il presepe e un altro oggetto a piacere),  e soltanto dopo aver guardato tutte le bancarelle. Eviterete che si fermino (e facciano i capricci) ad ogni “fermata”, toccando tutto e rischiando di rompere qualcosa.

Mercatini di Natale con i bambini-addobbi

In più, se non avete ancora deciso dove andare, preferite i mercatini dove è previsto anche un “incontro”con Babbo Natale o la consegna della letterina: in attesa di questo momento, i bambini saranno un pò più pazienti lungo il percorso (e mentre voi scegliete cosa comprare).

Mercatini di Natale con i bambini-incontro con Babbo Natale

Non dimenticate di vestirli a strati. Anche se i mercatini sono per lo più all’aperto, la folla, il movimento e le luci creano parecchio calore: i bambini rischierebbero di sudare, innervosirsi per il caldo e, alla fine, anche buscarsi un bel raffreddore. E, infine, ultimi due suggerimenti per non soffrire lo “stress da affollamento”: cercate di evitare il weekend (al massimo scegliete il venerdì pomeriggio o il sabato mattina) e preferite i giorni con il meteo incerto (se minaccia pioggia, ci sarà certamente meno gente, ma portate gli ombrelli!).

Mercatini di Natale con i bambini-luci

E’ fondamentale accorciare il tempo di permanenza ai mercatini di Natale quando si hanno bambini.

Insomma, si può fare: basta organizzarsi! Certo, forse dovrete accorciare un pò la lista degli acquisti e il tempo di permanenza (soprattutto con i più piccolini, che si stancano nella calca rumorosa) ma sarete ripagati dai loro sguardi pieni di stupore e i loro sorrisi pieni di gioia, tra le lucine, gli adobbi e il calore del Natale.
E se non avete ancora deciso in quale mercatino andare (nella vostra città o in vacanza) date un’occhiata all’elenco in questo sito e godetevi, senza stress,  le più belle bancarelle di Natale insieme ai bambini!