Guida all’acquisto della casetta da giardino.

Casetta da giardino per bambini Smoby Jura Lodge

E’ arrivata l’estate, anche la scuola dell’infanzia volge al termine, e inizi a pensare a come organizzare il giardino, il vostro o quello dei nonni, per rendere il tempo trascorso all’aperto dal tuo bambino il più divertente e sicuro possibile. Avrai sicuramente valutato l’acquisto di una casetta per bambini, ma ti sono venuti tanti dubbi: cosa deve avere una casetta da giardino? Quanto costa? Fino a che età? Come si pulisce? Come faccio a sapere se è sicura?
Ho appena fatto questo acquisto per i miei figli, e ho trovato una ottima guida online che risponde a tutti i dubbi sulle casette da giardino! 
Vi faccio un mini riassunto dei dubbi che avevo io, vi consiglio poi di consultare la guida completa.


Quali sono le dimensioni di una casetta da giardino per bambini?

Questo gioco copre un’ampio spettro di età, dai bambini di un anno ai più grandicelli. La scelta della tipologia è legata sicuramente anche allo spazio che avete in giardino, ma considerate che le casette per bambini hanno, in media, una altezza variabile tra i 110 e 135 centimentri (all’apice del vertice del tetto), con una superfice interna di circa 1,5 metri quadrati e che 135 è l’altezza media di un bambino di 9 anni. Qualche modello è molto più alto, come la grande villa della Feber (foto) e la Smoby casetta amica, che superano il metro e 70, ma hanno un ingombro decisamente più importante.

casetta da giardino Feber

L’età minima e massima consigliata sono in genere segnalate dal produttore nelle istruzioni.

Di quali materiali sono fatte le casette per bambini?


Le casette da esterno sono in plastica o in legno, quelle da interno in stoffa o in cartone. Personalmente, per gli interni io personalmente ho preferito la tenda gioco. La cosa importante per le casette da esterno è che i materiali siano robusti e resistenti agli agenti atmosferici. Per motivi di sicurezza, i bordi devono essere arrotondati (anche quelli di porte e finestre!), gli incastri devono essere saldi, e non ci devono essere chiodi o parti sporgenti e appuntite in vista. La regola è che i giochi dei bambini (compresi gli arredi come una cucina giocattolo) abbiano gli angoli e le sporgenze smussate. In genere le casette da giardino non hanno il pavimento. Controllate sempre le istruzioni, ed evitate di fare aggiunte fantasiose e pericolose.


Come si pulisce una casetta da giardino?


Le casette da giardino restano in balia degli agenti atmosferici, polvere e insetti. Controllate ciclicamente che nessun insetto vi abbia fatto il nido.

casetta da giardino in legno

Le casette di legno richiedono maggiore cura e manutenzione rispetto alle altre, il legno si rovina più facilmente a causa della pioggia e degli sbalzi di temperatura. E’ meglio coprire la struttura con un telo impermeabile, e utilizzare in modo sistematico detergenti idonei. Sicuramente, qualora il colore dovesse rovinarsi, sarà possibile ridipingere gli esterni con vernici atossiche e passare una vernice impermeabilizzante.
Le casette di plastica sono estremamente facili da lavare e manutenere, vanno pulite con detersivo neutro, acqua tiepida e una spugna morbida. Anche gli arredi, se presenti, possono essere lavati singolarmente e a parte, e reinseriti una volta asciutti. Non vanno assolutamente usate spugnette abrasive né detersivi quali la candeggina, che potrebbe danneggiare il materiale.


Gli accessori delle casette da giardino.


Le casette da giardino offrono una vastissima gamma di accessori, che permettono di adattare la casetta alla crescita dei propri figli. Gli accessori possono essere in dotazione, oppure acquistati a parte. Esiste la possibilità di collegare alla casetta altalene e scivoli, ma anche interni, sedie e tavolini.


La casetta che ha assolutamente più accessori è la Jura Lodge della Smoby, che è stata anche la casetta scelta per i miei bambini.

Casetta da giardino per bambini Smoby Jura Lodge


(Foto casetta originale)
Ha due entrate, due finestre con le persiane, due aperte più piccole che vi permetteranno di sbirciare sempre dentro, e un raccoglitore per le briciole per gli uccellini.
E’ possibile acquistare la porta intera, il campanello che suona davvero, una cucina che si mette all’esterno con tanti accessori, un tavolino con due sedute e che può essere posizionato sia all’esterno che all’interno, un raccoglitore di acqua con un piccolo innaffiatoio, le staccionate con i vasi (sempre in plastica) per dedicarsi al giardinaggio. (serie di foto)

Le altre casette che avevamo preso in considerazione la bellissima Gran Soleil, che però abbiamo escluso perché i miei bambini sono piuttosto alti:

Casetta da Giardino Gran Soleil

E la casetta SMoBY Amica, che però ci è sembrata impegnativa sia dal punto di vista economico che dello spazio

casetta SMoBY Amica

Perché comprare la casetta da giardino?


La risposta è semplicissima: perché è un gioco di imitazione amatissimo da tutti i bambini, indistintamente da grandi e piccini; perché vi permette di lasciare giocare il vostro bambino in sicurezza, senza stargli troppo con il fiato sul collo, ma tenendolo sempre sott’occhio; perché per loro è un rifugio, li aiuta a sentirsi sicuri; perché intrattiene più di un bambino alla volta, in modo sano; perché non ha un costo eccessivo, ed è facile da manutere, ed una volta che sarà dismessa la potrete regalare ad una scuola!

La casetta per i bambini è uno dei prodotti per l’infanzia più consigliato, non a caso è presente nei giardini di quasi tutte le scuole dell’Infanzia, così come la cucina giocattolo è presente all’interno della stanza giochi di questo tipo di scuole. Questi giochi aiutano a far crescere i bambini in maniera sana, stimolano la creatività, aiutano nello sviluppo delle relazioni interpersonali.
Pertanto…
Buon acquisto!