Follow:
Browsing Tag:

diario di una mamma

    Blog

    Maternità e Sex and the City.

    Care tutte,

    stasera il mio pensiero va alle mamme che hanno partorito da poco e che si sentono inadeguate e piene di dubbi, e a quelle che sono stanche, che hanno mal di testa e non possono riposare! Read more

    Share:
  • Blog

    Piccoli dittatori

    Serata di sclero qualche giorno fa a casa mia: mio marito sta lavorando 12 ore al giorno e io mi trovo con la piccola dittatrice appiccicata tutto il giorno. E’ sempre stata una bambina autonoma, ma sta passando una fase particolare: molto in braccio, vuole addirittura essere imboccata, vuole la manina per la pipì, per la cacca, vuole sempre la mamma. Forse perchè le manca il papà. Forse perchè il fratellino che aspettavamo ha deciso di non nascere più e di diventare un angioletto. Forse semplicemente è paraculite. Non saprei, con pazienza cerco di gestire la cosa e assecondare le sue richieste, aspettando pazientemente che passi.

    Ci sono giorni, però, in cui la stanchezza fa da padrona. Vorresti dormire. Stare su una spiaggia a leggere o ad ascoltare i tuoi pensieri. E invece la dittatrice è lì, puntuale, logora la tua stanca pazienza.

  • Blog

    I mali moderni: il gruppo whatsapp delle mamme.

    gruppi whatsapp di classe

    gruppi whatsapp di classe

     

    Non so voi, ma io odio, ODIO, ODIO whatsapp. Ci ho messo un po’ per installarlo, alla fine ho ceduto. Ma mai, mai avrei pensato che whatsapp si sarebbe trasformato nel male assoluto. 

    Quando ti aggiungono al primo gruppo whatsapp di classe tu, ignara e ingenua, pensi: “Uh che bella idea, comodo!”

  • Blog

    “E come facevamo noi, signora mia!?”

    Donna molto arrabbiata

    Donna molto arrabbiata

    In fila alla posta con Tommaso (3 persone davanti 1 ora e mezza di fila…), intrattengo lo gnomo come posso. 

    Lei è lì, 70 anni circa, in agguato, seduta in uno dei 3 posti liberi che non sia  mai restasse libero per una mamma con bambino. Osserva tutto. Sorride, ma non è un sorriso di empatia. Ah no. Lei è lì e attende il momento. E quando offro a Gnomix un telefonino giocattolo, ecco…sferra l’attacco.

    “Signora, come sono bravi i bambini di oggi con questi aggeggi?”

  • Blog

    Il giorno del dinosauro!!

    Dunque… da dove iniziare? il 1 novembre abbiamo deciso di andare a vedere la mostra sui dinosauri, the day of dinosaur. Non starò a dilungarmi su cosa mi è piaciuto e cosa no: la mostra è per i bambini e i bambini in effetti si divertono. Sottolineo che non è una mostra scientifica, quindi è solo per bimbi più piccoli. Non ho idea di quale potrebbero essere le reazioni di un bambino di 8-10 anni, non avendone uno sotto mano.

  • Blog

    Scivoli 2.0

    scivolo anni 80

    Io me lo ricordo bene come erano fatti gli scivoli negli anni 70 e 80. Da una parte c’erano le scale, si saliva, sempre più su, sempre più su, e dall’altra parte c’era la discesa. C’erano scivoli bassi per i bimbi più piccoli e scivoli più alti, per quelli più grandicelli, e di altissimi con l’onda per i coraggiosi.

    scivolo anni 80

    E tu passavi la giornata così. A salire, e a scendere. I più temerari salivano al contrario. Qualcuno scendeva a missile. Qualche genio di testa. Ma la nostra vita era così. Semplice.

    ……

  • Blog

    Fantasia culinaria…

    Fantasia culinaria:
    “mamma, che ci mettiamo nel polpettone?”
    “le sottilette”
    “mmmm buone, le posso mangiare?”
    “no”
    “…. allora le posso mettere io nel polpettone?”
    “si”
    “a pezzettini?”

  • Blog

    Generosità filiale.

    Premessa: Qualche giorno fa, alle 7 di mattina, ho fatto volare il mio pc portatile. Un bel volo dal tavolo della cucina, con tanto di 3 rimbalzi. Il poveretto ha 7 anni. Si avete capito bene. SETTE. Non mi riesco a separare da lui. Mi aspetto che smetta di funzionare da un giorno all’altro, ma, evidentemente, è un amore corrisposto. Dopo i 3 rimbalzi ho pensato “ok, questo era davvero il suo ultimo giorno!” L’ho tirato su, l’ho guardato..sembrava a posto. Si è riacceso. Certo, il cavo dell’alimentatore fa cilecca, e ogni tanto il pc si suicida.

    Retroscena: saetta kid entra nella stanza da letto dove ancora il padre sonnecchia e fa “papà, ho sentito un rumore forte… che non avevo mai sentito prima!” ettecredo, per fortuna non tutti i giorni cadono i pc alla mamma!”