Se ti dico Bambù, che cosa ti viene in mente? Foreste verdi incontaminate con pigri panda che masticano lentamente, arredi leggeri e moderni in case bianche, spiagge tropicali con lettini e ombrelloni?

A me viene in mente questo e molto, molto di più, da quando ho scoperto Bamboom, un marchio di moda e accessori per la prima infanzia in bambù organico, che si distingue per design, qualità e rispetto dell’ambiente.

Sì perché il bambù non è solo sinonimo di design, ma anche di sostenibilità. È un modo ecologico di usare lo stile per contrastare e minimizzare le emissioni di CO2, nella speranza di regalare un futuro migliore ai nostri figli.

È dei nostri figli più piccoli che si occupa, in particolare, Bamboom, creando prodotti di altissima qualità per i bimbi da zero a tre anni. Prodotti in cui prevalgono materiali naturali come bambù e cotone organico, e materiali riciclati, sia per i prodotti che per il curatissimo packaging.

Ed ecco perché la scelta, quando si è trattato di decidere il materiale rappresentativo dell’azienda, è stata quella del bambù.

Il tessuto ricavato dal bambù ha caratteristiche eccellenti, perfette per la delicatissima pelle dei nostri bimbi. È infatti leggero, anallergico, traspirante, morbido come seta, termoregolatore e assorbente. E ho scoperto che assorbe tre volte più del cotone!

Bamboom si impegna inoltre a ricercare la sostenibilità in ogni suo dettaglio.

Per cominciare, le imbottiture di piumoni e sacchi nanna sono realizzate al 100% in bambù naturale, e quelle dei sacchi da passeggino sono realizzate in poliestere riciclato RPET. Per gli imballaggi si utilizzano plastica e cartoni rigorosamente riciclati, e a ogni capo viene assegnata una sola etichetta, per evitare gli sprechi. I materiali riciclati permettono non solo di diminuire il volume dei rifiuti, ma anche di ridurre lo spreco di acqua e di elettricità.

L’azienda, made in Italy, predilige inoltre l’uso di materie prime locali per ridurre i trasporti: la maggior parte dei fornitori sono fornitori italiani.

I deliziosi accessori sono realizzati con materiali naturali. Ad esempio i bottoni sono in bambù e cocco. E tutte le materie utilizzate sono certificate, soggette a severi controlli e rispettano elevati standard di qualità.

Non tutti sanno che il bambù è una pianta molto particolare, una risorsa rinnovabile ed ecosostenibile che cresce molto velocemente e non richiede pesticidi né fertilizzanti. Le piantagioni di bambù sono estremamente benefiche per la nostra Terra, dal momento che assorbono grandi quantità di CO2 e le trasformano in ossigeno.

Ma com’è nata Bamboom? Un progetto così delicato e curato in ogni dettaglio non poteva che nascere da un sogno.

Bamboom nasce nel 2012 dal sogno di una mamma imprenditrice olandese trasferitasi in Italia. La visione di unire tutta la propria esperienza di mamma, di viaggiatrice, di imprenditrice, con quella di tante altre mamme di paesi diversi. Il desiderio di prendersi cura contemporaneamente dei suoi figli e della Madre Terra, con il tocco delicato di materiali naturali e riciclati.

Se anche tu desideri per i tuoi bambini prodotti di altissima qualità che ti garantiscano il più grande rispetto per l’ambiente, puoi immergerti nel sito di Bamboom e navigare tra lenzuolini, sacchi nanna, poncho e piccoli asciugamani, bavaglini, peluches e carillon, passeggini, materassini e, naturalmente, le nuove imperdibili collezioni di abbigliamento per neonati e bimbi piccini. Per vestire e coccolare il nostro futuro.