LA SICUREZZA DEL BAMBINO NEL PERIODO NATALIZIO

Sicurezza dei bambini a Natale

Il periodo natalizio è uno dei miei preferiti in assoluto anche adesso che sono adulta, ma quando ero bambina ne ero proprio innamorata: l’albero, le luci, i regali, i dolci…un sogno!

Questo però sarà il mio primo Natale da mamma, e con un bimbo piccolo dovrò fare delle modifiche ai miei soliti addobbi natalizi ed avere particolari cautele nei giorni di festa.
Dovete infatti sapere che nel periodo delle festività natalizie aumentano gli incidenti domestici a carico dei bambini: non mi piace condire con ansia ogni evento della vita, tuttavia preferisco fare un po’ di prevenzione piuttosto che passare il mio 25 dicembre in pronto soccorso pediatrico.

A cosa dobbiamo fare attenzione per goderci il Natale senza brutte sorprese?

Ecco un decalogo da ricordare SICUREZZA DEI GIOCATTOLI: i nostri bambini riceveranno una marea di nuovi regali!

Di solito sono soprattutto i nonni che non mettono un limite ai vizi, ma mentre noi genitori siamo più oculati, altri (specialmente se appartenenti alle vecchi generazioni) fanno solitamente meno attenzione a verificare che i giochi abbiano apposto il marchio CE: ogni anno l’Unione Europea passa al vaglio migliaia di oggetti per verificare il rispetto delle norme di sicurezza, e tra i casi più frequenti di non conformità ci sono proprio i giocattoli.

Attenzione a non farsi ingannare dal simbolo “China export”, che è molto simile a quello CE, ma presenta la C e la E tra loro più vicini.

ALBERO DI NATALE: con i bambini molto piccoli l’ideale in realtà sarebbe non avere un albero classico, ma adottare altre soluzioni, come ad esempio alberi a parete decor. Se decidete di avere un albero normale con relative decorazioni, verificate che entrambi presentino il marchio di sicurezza CE. Se invece siete abituati ad addobbare un abete vero, sappiate che molto spesso questi sono spruzzati con composti chimici che riducono la caduta degli aghi: queste sostanze rendono l’albero più infiammabile di un classico albero in plastica, qualora vi fosse un cortocircuito delle lampadine.

Qualunque albero scegliate di avere, posizionatelo in sede non raggiungibile ai bimbi, idealmente su un piano rialzato, per evitare l’ingestione degli aghi se l’albero è vero (rischio perforazione gastrointestinale e di occlusione), o degli analoghi in plastica in un albero finto (rischio di occlusione gastrointestinale).

Mettete l’albero lontano da vie di passaggio e porte per ridurre il rischio di caduta accidentale addosso ai più piccini (rischio di trauma cranico, fratture), e da stufe, termosifoni e caminetti (rischio incendio).
i bambini sono attratti da tutti gli oggetti scintillanti; se questi sono piccoli, pongono i pupi a rischio soffocamento. Controllate quindi che le decorazioni utilizzate non abbiano piccole parti che possono essere deglutite; evitate decorazioni in vetro per il rischio di ferite in caso di rottura, comprate decorazioni ignifughe, non usate lunghi nastri che se rimossi anche parzialmente potrebbero attorcigliarsi al collo dei bimbi e soffocarli. Non posizionate nessun tipo di addobbo (calze della befana o altro) in prossimità di caminetti e stufe, perché oltre ad aumentare il rischio di incendio potrebbero incentivare i bambini ad avvicinarsi ai caminetti accesi. Non usate candele natalizie.
 LUCI NATALIZIE: fondamentale il marchio CE! Ricordo con orrore quando da ragazza avevo comprato delle luci natalizie non a norma con le amiche, e mi erano esplose in mano con una fumata nera qualche giorno dopo l’utilizzo…quella volta ne avevo riso, adesso mi viene l’ansia solo al pensiero!

Se montate lucine all’esterno, accertatevi che siano idonee per tale scopo.

Se avete bimbi molto piccoli sappiate che saranno attratti dalle lucine: se le prenderanno in mano potranno rompere le lampadine tagliandosi, e se la lampadina si rompesse loro in bocca potrebbero anche ingoiare i vetri provocandosi lesioni gravi, infine potrebbero prendere la scossa.

PIANTE NATALIZIE: la stella di natale, l’agrifoglio, il pungitopo e il vischio sono tossiche se ingerite, provocando sintomi gastroenterici e neurologici. Vanno assolutamente tenute fuori dalla portata dei bambini.

VISITATORI:i vostri ospiti non avranno la stessa accortezza che avete voi in termini di sicurezza infantile, a meno che anche loro non abbiano bimbi piccoli, inoltre nel marasma dei festeggiamenti casalinghi si potrebbero perdere di vista anche solo per un attimo i bambini. In particolare: prestare attenzione a dove i visitatori mettono le loro borse e cappotti: i bambini potrebbero trovarvi all’interno oggetti pericolosi, o rimanere imbrigliati ai lacci delle borsette da donna, rischiando il soffocamento. Stesso discorso per eventuali sciarpe che possono essere abbandonate in giro per la casa. L’ideale è riporre tutti gli oggetti dei visitatori in una stanza da chiudere a chiave.

SE SIETE VOI AD ANDARE IN VISITA DA QUALCUNO: le case di chi non ha bambini non sono messe in sicurezza come la vostra, attenzione pertanto alle prese elettriche non coperte, agli alberi di natale e decorazioni altrui (potrebbero non rispettare i requisiti di sicurezza che abbiamo elencato), e ad eventuali forni accesi nelle cucine perché potrebbero avere vetro non termoisolante. Attenzione a piccoli oggetti che possono essere presenti (magari una bella ciotola di caramelle su un tavolino in salotto…), presenza di scale, piscine, animali domestici.

PRANZO NATALIZIO: non addobbate la tavola con tovaglie, ma preferite soluzioni alternative in modo che i bambini non si tirino addosso i piatti bollenti o oggetti pericolosi presenti sul tavolo. Se pranzate a casa altrui, controllate che in caso di forno acceso questo abbia vetro termoisolante.

PACCHI REGALO: se avete ricevuto dei regali e dunque non conoscente il contenuto dei pacchi, meglio evitare di lasciarli sotto l’albero: potrebbero infatti contenere sostanze pericolose (es. una boccetta di profumo, un set di saponi per il corpo…) o piccoli oggetti, nastri, vetrame ecc. I bimbi, notoriamente curiosoni, potrebbero scartare i regali senza che voi ve ne accorgiate e ingerire il contenuto o ferirsi in qualche modo. Sarebbe opportuno anche rimuovere i nastri dei pacchi regalo, che se sfilati possono imbrigliare i bambini e porli a rischio di soffocamento.

ALCOOLnon lasciare bicchieri con fondi di alcolici a portata di bimbo, per evitarne l’ingestione accidentale.

Buon Natale… in sicurezza!

Sara Vassallo

Dott.ssa Sara Vassallo, laureata in Medicina e chirurgia cum laude nel 2015, attualmente medico specializzando in Pediatria presso l'Ospedale infantile Regina Margherita a Torino.

Articoli consigliati