PIEDI GONFI IN GRAVIDANZA? CONSIGLI E RIMEDI CON LE SCARPE PREGNIDOS.

sandali Pregnidos

I disturbi del secondo e terzo trimestre di gravidanza possono presentarsi improvvisamente durante questa magica esperienza.

Di varia natura e più o meno intensi, lo stile e la qualità della vita potrebbe modificarsi radicalmente e non garantirti più   come prima lo svolgimento di varie attività durante la giornata.

Il gonfiore e l’edema ai piedi, caviglie e zona pretibiale può essere tra i più frequenti e sarà, pertanto, molto importante cercare di non trascurarlo ma anzi intervenire velocemente per avere maggiore controllo della situazione e cura di te stessa.

Quali possono essere i fattori che scatenano edemi e gonfiori durante la gravidanza?

Naturalmente sarà il tuo ginecologo di fiducia a metterti al corrente sulla tua condizione di salute oppure a comunicarti se è preferibile osservare alcune analisi preventive.

Tuttavia, le ragioni più frequenti possono essere: il peso del pancione che sforza maggiormente gli arti inferiori e la zona lombare della schiena, il volume notevolmente aumentato dell’utero  che ostacola la circolazione sanguigna e linfatica e, infine, l’aumento di progesterone nel sangue  può portare ad un rallentamento di circolazione.

Ma ora vediamo insieme alcuni consigli utili per intervenire contro questo fastidioso disturbo.

Innanzitutto se il tuo ginecologo approva e te lo consiglia, non rinunciare mai alla ginnastica dolce in gravidanza, (consigliata quella in acqua perché l’acqua, oltre ad avere un potere drenante, sostiene il peso del pancione e dà sollievo alle nostre gambe e alla nostra schiena stanca!) o a dei semplici esercizi di stretching, utili per sciogliere le articolazioni, stimolare la circolazione e donare maggiore elasticità ai muscoli in procinto del parto.

Utile per riattivare la circolazione può essere praticare un percorso Kneipp: alternare pertanto una leggera camminata in acqua inizialmente tiepido- calda e successivamente fredda oltre a donarti una immediata sensazione di solievo.

Se preferisci, puoi ottenere un effetto simile anche se non efficace in ugual modo, svolgendo a casa delle docce alternate agli arti inferiori: prima caldo-tiepide e poi fredde applicando infine, se vorrai, una crema utile per la circolazione su base naturale indicata per la gravidanza.

Puoi dormire oppure riposare sul divano tenendo i piedi un po’ sollevati: aiutandoti con un cuscino è possibile in questo modo favorire la circolazione e combattere il ristagno dei liquidi.

A cosa dobbiamo fare attenzione nell’abbigliamento?

Non indossare calze troppo strette ma soprattutto utilizza scarpe indicate per la gravidanza come le scarpe pre- maman PREGNIDOS.

Studiate specificatamente per le donne in gravidanza, queste scarpe  consentono una maggiore confortevolezza anche in caso di edema e gonfiore oltre a consentire una corretta postura della schiena e della posizione del piede.

Abbracciano perfettamente la caviglia impedendo un eccessivo sforzo della stessa e sono caratterizzate da una altezza nè troppo alta e nè troppo bassa per consentire la giusta posizione durante la deambulazione, riducendo al minimo il carico durante il movimento.

Puoi utilizzarle tranquillamente anche durante il periodo del post-parto: ovviamente occorre un po’ di tempo prima che il nostro corpo ritrovi l’equilibrio precedente ma soprattutto occorre gradualità e le scarpe PREGNIDOS possono accompagnarti anche durante queste tappe.

Sono interamente di pelle, calde e comode, si chiudono con una cerniera laterale, ma hanno una ulteriore chiusura sul dorso con un meccanismo a scorrimento che permette di adeguare la scarpa ai piedi gonfi della gravidanza in modo semplice.

Ecco uno dei nuovi modelli estivi

E’ possibile scegliere la colorazione che più ti piace visitando il sito www.pregnidos.com e potete utilizzarle ovunque vorrai: al lavoro, in viaggio, in vacanza, per una passeggiata rilassante!

Ricordatevi infine di osservare sempre alcune accortezze per quanto riguarda l’alimentazione, come non utilizzare in eccesso il sale che può stimolare il ristagno dei liquidi e quindi di conseguenza causare gonfiore di gambe e piedi.

Un saluto e un abbraccio a tutte voi!

Federica Borghi

Mamma di Lorenzo, ama il mondo dei blog e dare consigli al femminile. Nella vita ha studiato scienze farmaceutiche naturali

Articoli consigliati