La friggitrice ad aria è entrata nelle nostre case oramai da qualche anno. All’inizio mi sembrava uno strumento magico: friggeva senza olio. Sembrava impossibile, friggere senza friggere. Ma quindi è tutto vero? Come funziona la friggitrice ad aria?

Chi mi segue da un po’, sa che sono amante di tutte le comodità. Provo tutti gli elettrodomestici possibili, a volte con successo, a volte meno.

Vi racconto un aneddoto divertente.

E’ consuetudine nel Lazio friggere molto il giorno della Vigilia di Natale, e quindi io, munita di coraggio, il 23 dicembre dello scorso anno sono andata in un noto store di elettrodomestici nell’intento di capire se potevo o no friggere con la friggitrice ad aria. Ho incontrato un addetto molto paziente e molto simpatico, che alla mia domanda se la friggitrice ad aria friggeva in qualche modo veramente, ha capito al volo il mio dubbio e ha esordito : “Eh no, signo’, i broccoli fritti per la Vigilia non si possono fare con la friggitrice ad aria, per quello ci vuole o tanto olio, un bel padellone e la bravura della signora mamma maestra di frittura, o la friggitrice elettrica. La friggitrice ad aria è un forno”.

Un forno?

“Mi scusi sa, ma allora la friggitrice ad aria è come il forno della cucina?”

La risposta: “Allora… signora… le spiego… se lei usa il forno della cucina in modalità ventilata, sì, è la stessa cosa.”

E io: “E allora perchè la gente compra la friggitrice ad aria? Lei a casa ce l’ha?”

A questo punto il tipo poteva pure chiedermi come mai non mi facessi i fatti miei, e invece è rimasto gentile: “Signora… noi a casa cuciniamo i brontosauri, nella friggitrice ad aria non c’entrano… se si fa sta domanda, mi sa che cucina i brontosauri pure lei”.

Insomma, il sunto è questo:

La friggitrice ad aria è un piccolo forno ventilato. Si scalda molto velocemente, per cui se avete fretta di fare una cena rapida, o fare un piccolo dolce, è ottimo. Se siete un single, conviene assolutamente utilizzare la friggitrice ad aria, e non accendere il forno per cucinare una croccola o pastisimili.

C’è però da segnalare una cosa: è vero che la friggitrice ad aria impiega molto meno tempo a scaldarsi e a cuocere, per cui si potrebbe pensare che consumi molto meno, ma non è esattamente così. Infatti, il forno della cucina è un elettrodomestico ottimizzato per consumare in base ad una classe energetica ben chiara. Quindi, prima di acquistare con l’idea del risparmio, è il caso di dare un occhio ai consumi dichiarati dall’azienda produttrice.

Questi piccoli forni non devono per forza avere la forma di una friggitrice, ma hanno anche la forma del forno classico, e in quel caso taluni offrono l’opzione “statico” o “ventilato”.

Un vantaggio della forma “friggitrice”, sembrerebbe essere la pulizia più semplice (che non è da sottovalutare).

Ricordiamoci sempre che il fritto classico non è da demonizzare, è concesso una volta a settimana in una alimentazione sana e bilanciata. La friggitrice classica aiuta molto a friggere in modo sano, non portando mai l’olio a temperature troppo elevate.

Un altro elettrodomestico da non sottovalutare è anche il forno a microonde, con il quale si può cuocere e che fa fatica ad entrare nelle nostre case, e di cui… vi parlerò la prossima volta!

Intanto vi volevo segnalare questa friggitrice ad aria veramente innovativa, con due cestelli!